.


















































 







LA POLENA DEL MUSEO MARINARO DI CAMOGLI

di Annamaria "Lilla" Mariotti
 


La Polena com'era in origine



La Polena restaurata, presentata al pubblico
 il 29 Ottobre 2011



La Polena è un simbolo antico, una divinità che protegga sia la nave che i marinai.

Gli antichi navigatori, gli egizi ad esempio, usavano dipingere su entrambi i lati della prua della nave gli occhi di Iside, che li aiutava a "vedere" dove la nave stava andando. E' la prua che ve avanti per prima, che si immerge nelle onde, nel mare infido e pericoloso.

In seguito, con l'avvento dei velieri, una figura antropomorfa viene posizionata sotto la prua. E' scolpita nel legno da abili artigiani e rappresenta spesso una donna diversamente abbigliata, ma anche figure immaginarie, come una sirena o un mostro marino, o  figure storiche, come un grande navigatore o un regnante.  Esse diventano simbolo di mistero, mute e misteriose come sono.

Nel Museo dell'Arsenale della Marina a La Spezia si trova una polena a cui è stato dasto il nome di Atalanta. E' una figura emblematica, una bellissima donna a figura intera, spesso le polene non lo sono, con una mano si solleva la veste e una gamba  avanza l'altra, come se stesse camminando.  E' stata ritrovata in pieno Atlantico dalla corvetta italiana "Veloce" nel 1866 e nessuno ha mai scoperto a quale nave appartenesse e quale fosse stata la sua sorte.
Questa polena è ammantata di leggende, si dice che facesse innamorare gli uomini che la gurdavano e che addirittura li spingesse al suicidio per la disperazione di non poterla avere.


Le polene esercitano sempre un grande fascino, sono accuratamente conservate in collezioni pubbliche e private in tutto il mondo, sono ricercate dal mercato antiquario, e sono state spesso immortalate nella letteratura.

La polena del Museo di Camogli non è avvolta da nessuna leggenda, è sempre stata lý, da quano io ricordi, e ora che l'ho vista restaurata ci sono rimasta un po' male. Era erosa dal mare, aveva perduto i suoi vividi colori, ma era viva lo stesso, la patina che il tempo e l'acqua di mare le avevano lasciato addosso non erano segno di vecchiaia, ma semmai di vita vissuta, di anni di navigazione, con il viso proteso verso il mare, vero simbolo di protezione. 







 
 
  Site Map